Blog: http://bazardelleparole.ilcannocchiale.it

Bevo jagermeister perché ieri 11 marzo sarebbe stato il compleanno di Franco Basaglia, medico neurologo psichiatra fra gli ispiratori della legge 180/78 quella sulla chiusura dei manicomi

           

«Per me, che si parli di psicologo o di schizofrenico, di maniaco o di psichiatra è la medesima cosa: sono tanti i ruoli, all'interno di un manicomio, che non si sa più chi è il sano o il malato. Io direi che una della condizioni del nostro lavoro fu che la nostra unione non scaturiva dalla tecnicizzazione, ma dalla finalità politica che univa tutti. Essere psicologo, psichiatra, terapeuta occupazionale, ecc. ed essere internato era la medesima cosa perché, quando ci univamo in assemblea per discutere, tutti cercavano di dare il loro contributo per un cambiamento. Noi capimmo, per esempio, che un folle era molto più terapeuta di uno psichiatra, e allora lo psicologo e lo psichiatra erano messi in discussione.»

(in Conferenze brasiliane, 1979)

 

Pubblicato il 12/3/2017 alle 9.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web