Blog: http://bazardelleparole.ilcannocchiale.it

Bevo jagermeister perché la china martini l'ho finita, il valium rende sterili i miei spermatozoi e le benzodiazepine mi fanno cagare, il che, a ben pensare, non sarebbe poi tanto male

ora  dovrei parlare di comma22, di uno dei due comma22 in mio possesso che per altro non ho ancora letto del tutto e neanche metà... comincio dalla parola comma che è una traduzione dall'inglese CATCH22; il 22 rimane uguale cambia il catch visto che joseph heller, l'autore, era cittadino USA... la prima copia in mio possesso è datata 1963, un Bompiani del '63, comprata, la copia, da mio padre, per festeggiare la nascita di mia sorella, suppongo - un mio caro amico ora morto diceva suppong. - e magari suppongo anche male; ma torniamo al comma22... catch in inglese vuol dire qualcosa come... TRAPPOLA, INGANNO, AGGUATO, GIUOCO DI PAROLE... ora io dico qual'è la differenza tra un comma e una trappola tra un inganno e un comma tra un comma e una trappola tra un giuoco di parole e un gioco di parole? il tipo di romanzo - postmoderno - dovrebbe confacermi, anzi, dovrebbe essermi confaciuto o confatto o confetto e invece in tutti questi anni, mai lo lessi, anzi, ne comprai perfino una coppia più recente, tascabile, perché mi invogliassi a leggere la preda22, la coma22... niente, non c'è stato niente da fare... forse perché c'entrava la guerra, forse perché c'è di mezzo mio padre, forse perché c'entrava la guerra con mio padre, mai combattuta per altro, una guerra senza armi, una pace armata, chissà!? per ora posso dire di essere arrivato a pag. 281, ho quasi finito il cap. XVIII che per altro più mi è piaciato; s'intitola IL SOLDATO CHE VEDEVA TUTTO DOPPIO. chiudo dicendo che mio padre era del 1928 e che la maggiore età si raggiunge, ma più che raggiunge, si conquista a 18 anni e il capitolo è il 18° e nella pag. 281 letta al contrario c'è il numero 18. saluti!

Pubblicato il 13/10/2017 alle 9.35 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web